Le ignorate cavitÓ ipogee

La bella addormentata nel bosco

12 feb. 2015

Sono trascorsi quattro anni da quando il solito consigliere di minoranza di Barisciano faceva sommessamente notare al dominus pro tempore della ricostruzione di Barisciano, il Sindaco, e ad un Consiglio Comunale evidentemente poco interessato alla ricostruzione che, sia nelle frazioni che nel capoluogo, le abitazioni poggiavano letteralmente su un dedalo di cunicoli e grotte.

Condizione che si chiedeva fosse valutata nel suo insieme, censita e governata da procedure tese ad elaborare una ricostruzione esente da futuri rischi per gli abitanti.

Dopo aver regalato quasi 500.000,00 euro ad una università per la redazione di un Piano di Ricostruzione che ignora anch'esso l'argomento, la nostra Bella Addormentata nel Bosco sembra si sia finalmente svegliato tanto che adesso il Sindaco afferma di voler istituire un tavolo e commissionare uno studiolo per analizzare il problema presente nelle Frazioni.

Questo guizzo dopo 6 anni dal Sisma e 4 anni dalle prime interrogazioni sull'argomento.

Visti i tempi di reazione, perché anche le cavità di Barisciano abbiano un'attenzione, occorrerà che il Sindaco si svegli del tutto e questo vuol dire che dovranno trascorrere come minimo altri quattro anni.

Nel frattempo, e questa è la parte più ghiotta di quella che sta diventando una vera e propria farsa, si sono istruiti e si stanno istruendo progetti su aggregati in cui non è riportata la presenza delle cavità/cantine sottostanti. Un'omissione fatta in buona fede dato che a questi ambienti si accede da proprietà collocate in altri aggregati e quindi non riconducibili alle pertinenze delle proprietà soprastanti che non hanno titolo per chiedere alcunché per ambienti che non gli appartengono e di cui spesso ignorano presenza e consistenza.

Così facendo la ricostruzione andrà più in fretta e costerà meno ma con altrettanta rapidità si creano le condizioni perché ricrolli al prossimo terremoto ed in questo malaugurato caso si può già immaginare la girandola di scarica barile che si troverà di fronte chi chiamato ad individuarne i responsabili.

I responsabili molto probabilmente domani si sperticheranno nell'affermare che non c'erano e che, se c'erano, dormivano ed in quest'ultima fattispecie il Sindaco di Barisciano avrà indubbiamento affermato il vero.

Walter Salvatore