Grotte e Grottoni

CavitÓ

30 dic. 2011

Un recente articolo di stampa (del 21 dic. 2011) ed una presa di posizione energica da parte della struttura regionale di protezione civile (del 28 dic. 2011), nella figura del dirigente Ing. Altero Leone, riportano in primo piano un problema sollevato dallo scrivente già nel mese di marzo di quest'anno (vedi rassegna stampa).

Il riferimento è al comunicato stampa con il quale si chiedeva al Commissario per la Ricostruzione se la sventura di avere un Sindaco inadeguato potesse essere, per il/i comuni "sfigati", motivo sufficiente per subire una ricostruzione "diversa"...

e ci si riferiva al problema delle cavità sotterranee che il Sindaco di Barisciano ritenne di liquidare come un "non problema" quando invece, come è naturale che sia, la struttura regionale di protezione civile, citando relazioni, studi e specifiche prescrizioni, sta riportando energicamente in primo piano intenzionata ad evitare una ricostruzione "effimera" minata, letteralmente, "alla base".

Un problema, quelle delle cavità sotterranee, che sottovalutare sarebbe demenziale, soprattutto se, come alcune voci hanno anticipato, l'amministrazione di Barisciano si appresta a pubblicare gli aggregati della zona più danneggiata del centro storico di Barisciano (Tricaglio) senza prevedere un'adeguata ricognizione e metodica d'intervento sulle cavità che caratterizzano quest'area.

Il professore emerito dell'università di Camerino, alla quale questa maggioranza ha deciso di affidare l'incarico (costosissimo) per la redazione dei piani di ricostruzione, in altre realtà, quale ad esempio quella di Tempera (vedi articolo), non ha esitato a sottolineare come fosse critico il fattore grotte.

La speranza rimasta agli abitanti di Barisciano è dunque appesa ad un filo... alla voglia o meno del professore di Camerino di occuparsi o di sollevare la questione mettendo in atto le azioni idonee per assicurare quanto l'Ing. Altero Leone sta pretendendo per la ricostruzione della città di L'Aquila.

Appare inutile, invece, confidare in un guizzo d'intelligenza dai ns. amministratori.

Walter Salvatore